MSC
Home Benessere Depurarsi dopo le feste con le tisane detox

Depurarsi dopo le feste con le tisane detox

Le feste sono ormai volte al termine e quindi è giusto tornare ad un regime alimentare più sano ed equilibrato, ma ci sono anche dei piccoli aiuti per sgonfiarsi e depurarsi dagli eccessi alimentari di questi giorni.
In primis dopo le feste sarebbe opportuno riprendere l’attività fisica, idratarsi a sufficienza bevendo almeno due litri di acqua al giorno ed aiutarsi con delle tisane detox.

Le tisane detox sono delle bevande a base di erbe e piante officinali, che aiutano non solo a migliorare le funzioni gastrointestinali, ma soprattutto a sgonfiare e drenare l’organismo con grande beneficio per la salute e la linea.
Per depurare l’organismo queste tisane andrebbero bevute preferibilmente al mattino appena svegli e durante la giornata lontano dai pasti. Fondamentale è berle sempre ben calde per favorire la disintossicazione dei liquidi corporei e inoltre sarebbe opportuno bere almeno tre tazze al giorno in tre diversi momenti della giornata.
Di seguito ecco cinque tisane detox facili da preparare e dal sapore avvolgente e gustoso.

credits: bigodino.it

Tisana al tarassaco e valeriana. Questa tisana è ottima per rilassare i muscoli addominali e favorire l’espulsione delle scorie accumulate durante le festività natalizie. Il cibo in eccesso di questi giorni ci ha lasciato una sensazione di pesantezza e gonfiore, aiutandovi con questa ricetta sprint semplicissima riuscirete a sentirvi molto meglio.
20 gr di valeriana essiccata
30 gr di tarassaco essiccato
20 gr di foglie e fiori essiccati di prugnolo
Un cucchiaino di stevia
Versate un litro d’acqua in una pentola e portatela a bollore. Fatto ciò spegnete ed aggiungete le piante essiccate. Coprite e lasciate in infusione per un quarto d’ora circa, poi filtrate, dolcificate con un cucchiaino di stevia e bevete.

Tisana zenzero e limone. Uno dei classici per gli amanti delle tisane è sicuramente quella a base di zenzero e limone. Sono tantissimi i benefici che apportano al nostro corpo grazie ad un perfetto connubio di proprietà. Il limone ha note facoltà drenanti e stimola anche la digestione. Lo zenzero, invece, favorisce l’eliminazione di gas intestinali aiutando ad avere una pancia piatta. È anche un ottimo disintossicante e migliora la circolazione contrastando anche il colesterolo cattivo.

Tisana alla salvia. Questa bevanda è piacevole da gustare, dal profumo caratteristico ed il sapore delicato che trae i suoi benefici dall’omonima pianta, ricca di proprietà medicinali. La salvia ha una potente efficacia nel ridurre i gas intestinali, favorendone l’eliminazione e quindi la riduzione del gonfiore addominale.
1 litro d’acqua
1 stecca di cannella
20 gr di foglie di salvia
Un cucchiaino di miele di acacia
Per realizzare questa salutare bevanda iniziate versando l’acqua in una pentola e portandola a bollore. Fatto ciò spegnete ed aggiungete la cannella e la salvia. Coprite e lasciate in infusione per un quarto d’ora circa, poi filtrate, dolcificate con il miele di acacia e bevete.

Tisana carciofo e finocchio. Si tratta, per la precisione, di un decotto. Per effettuare questa preparazione è importante mettere gli ingredienti in acqua fredda e lasciar bollire per qualche minuto. Questa tisana ha ottime funzioni digestive grazie al carciofo, che ha azione purificante ed al finocchio che aiuta a sgonfiare lo stomaco.

Tisana al sedano. Bere una buona e salutare tisana al sedano rappresenterà l’ideale per depurare l’organismo e per perdere peso. Tanti sono i benefici apportati. Questa tisana poi è pure antibatterica e regolarizza i processi del metabolismo. In tal caso la perdita di peso risulterà essere più facile da attuare.
Per prepararla servono 3 gambi di sedano biologici, un litro di acqua ed uno di limone. Fate bollire l’acqua all’interno di un pentolino. Mettete quindi al suo interno il sedano e cuocetelo a fiamma bassa per una decina di minuti. Quindi spegnete e fate raffreddare per un’altra decina di minuti. Per finire, aggiungete del succo di limone filtrato. Bevete a stomaco vuoto e ripetete questo procedimento per circa 5 giorni e fino a quando ne sentirete la necessità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

video

Covid, Gibelli: “Con differenziazione orari trasporto pubblico ha funzionato”

Sul rapporto trasporti-Covid non è emersa la verità: ne è convinto Andrea Gibelli, presidente nazionale di Asstra intervistato da Claudio Brachino per...

Il calo del desiderio è collegato alle ore di sonno

È stato a lungo riconosciuto che l’ambiente influisce sulla riproduzione e sulla salute riproduttiva in tutte le specie di mammiferi attraverso processi stagionali, e diurni. 

Zaza trascina il Toro, Benevento rimontato da 2-0 a 2-2

BENEVENTO (ITALPRESS) – Il cuore granata evita la sconfitta all’esordio per Davide Nicola. Una doppietta di Zaza salva il Torino al ‘Vigoritò, una doccia...

Commercio al dettaglio in ripresa, è boom dell’online

I dati Istat sulle vendite al dettaglio confermano il cambiamento delle abitudini di acquisto dei consumatori per effetto della pandemia di coronavirus.

Gibelli “Su rapporto trasporti e Covid non è emersa verità”

Sul rapporto trasporti e Covid non è emersa la verità: ne è convinto Andrea Gibelli, presidente del gruppo Fnm e Asstra. Intervistato da Claudio...

Coronavirus, scoperto primo caso di variante inglese in Piemonte

Scoperto in Piemonte il primo caso di variante inglese del Coronavirus. Grazie alla collaborazione tra l’Ospedale Amedeo di Savoia e l’Istituto Zooprofilattico...

Grande Fratello Vip: cosa accadrà stasera

Stasera 18 gennaio andrà in onda un'altra puntata di questa fortunata edizione del Grande Fratello Vip, una puntata avvincente poichè la tanto...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

Bonus Tiroide 2019, ecco come richiederlo

E' di 500 euro il bonus tiroide 2019 con l'esenzione ticket. Possono richiederlo gli invalidi civili almeno al 33% e si ha...