MSC
Home Benessere "Corrente di risacca", un'insidia da riconoscere e affrontare

“Corrente di risacca”, un’insidia da riconoscere e affrontare

La corrente di risacca è una delle cause più frequenti di annegamento; è necessario imparare a riconoscerla per evitarla o fronteggiarla.

Il mare è il migliore degli alleati, una fonte inesauribile di energia da immagazzinare per tutto l’anno; tuttavia può mutarsi nel peggiore dei nemici se si ignorano i suoi “segnali”.

Gli esperti e tutti coloro che vivono il mare nella sua quotidianità, hanno imparato ad interpretare i movimenti dell’acqua.

E’ necessario, oltre ad accogliere i consigli dei bagnini o delle previsioni meteo, osservare attentamente dalla spiaggia per capire quanto e quando il mare sia disposto ad accoglierci.

Un corrente sul pelo dell’acqua

Una delle situazioni più insidiose è la corrente di risacca che ha provocato tragici annegamenti perchè ignorata o sottovalutata.

E’ una condizione favorita dalle correnti litoranee che assecondano un moto ondoso entro e in prossimità della zona dei frangenti.
L’andirivieni delle onde origina le correnti che sono strettamente connesse alla morfologia dei fondali, soprattutto in prossimità della linea di battigia.

Il moto ondoso, una corrente che ti spinge al largo

Nello specifico sono masse liquide trasportate in direzione della costa o verso il largo.
Il moto ondoso dirige l’acqua lungo un canale di scolo che la riporta verso il mare aperto.
Il fronte d’acqua compresso verso terra dal moto ondoso, scorre lentamente lungo la riva assecondando una “pendenza” naturale fino a raggiungere una depressione diretta al largo.

Diviene particolarmente insidiosa per la velocità che raggiunge, circa 3 – 6 miglia/ora.

Niente panico …

Chi viene “risucchiato” da una simile corrente incontra non poche difficoltà nel farvi fronte.

Il panico prende il sopravvento, favorendo reazioni irrazionali che, apparentemente, sembrerebbero le più scontate da adottare.

Si tende a lottare contro la corrente nel tentativo di guadagnare la riva; l’esito può essere non solo inefficace, ma tra i più disastrosi. Non si guadagna un centrimetro e nel contempo le forze vengono meno per l’intenso impegno con cui si nuota controcorrente.

Consigli per affrontare e vincere la risacca

 La migliore delle azioni è quella preventiva: evitare di entrare in acqua quando si osserva una sorta di “interruzione” della linea dei frangenti sullo specchio d’acqua.

Nel caso che, malauguratamente, ci imbattessimo in una corrente di risacca occorre mantenere la calma e galleggiare sul dorso per recuperare le forze.

Recuperate le forze necessarie, è consigliabile nuotare diagonalmente alla linea di flusso, a favore di corrente. In questo modo è possibile, gradualmente, uscire dalla linea di “reflusso”.
Nel caso non si riuscisse a mettere in atto tale “stratagemma” continuare a galleggiare e chiedere soccorsi.

Un’informazione efficace e puntuale può salvarci la vita e ci aiuta a riconoscere chi si imbatte in una “rip current”.

StyLise descrive alcuni segni indicatori della presenza di una corrente di reflusso:

  • Un canale di ribollimento prossimo alla riva con acqua increspata che diviene più evidente al largo, originando un varco controcorrente rispetto alle onde in arrivo;

Canale di ribollimento
  • Una zona contraddistinta da una notevole differenza di colore che dalla spiaggia punta verso il mare aperto per poi aprirsi a ventaglio al largo in una striscia parallela alla costa;

Zona con una notevole differenza di colore
  • Una linea di schiuma, alghe, o detriti in movimento costante verso il mare aperto;
  • Una pausa nell’ingresso di nuove onde fino alla spiaggia.

Lasciamo che il mare comunichi con noi e intercetti la nostra attenzione affinchè sia un alleato e non un “sadico” burlone.

Must Read

Svizzera, gallo condannato dal tribunale

A causa dei rapporti di vicinato difficili alcune persone hanno fatto causa a un gallo e l'hanno vinta. Un tribunale svizzero ha...

Il regime delle agevolazioni fiscali sulla prima casa

Il momento dell'acquisto della prima casa è molto importante. Gli oneri fiscali che gravano al momento dell'acquisto di...

In ricordo dell’intramontabile Andrea Camilleri: grazie

Solo uno scrittore A cura di Monica Cecere. Se Andrea Camilleri fosse stato solo uno scrittore – di successo certo...

Il ritorno di Gossip Girl, alla scoperta del nuovo cast

"Buongiorno Upper East Side, sono Gossip Girl e devo darvi una notizia sensazionale" Da un paio di giorni si...

I 50 anni dell’uomo sulla Luna: il ricordo di un pezzo di storia

A cinquant'anni dal primo atterraggio sulla Luna. Armstrong fu il primo-grande uomo a compiere il primo-grande passo dell’umanità, posando il piede sulla...