MSC
Home Benessere Alessandro Gasbarrini, sconfigge i tumori ossei con il 3D

Alessandro Gasbarrini, sconfigge i tumori ossei con il 3D

Alessandro Gasbarrini, sconfigge i tumori ossei, riproducendo le parti malate con la stampa 3D; così anche i paraplegici potrebbero camminare ancora …

Queste sono le notizie che dovrebbero far scalpone; appannare i particolari scabrosi della cronaca “rosa”. Titoli in grassetto con tanto di effetto audio con scroscio di applausi infinito per un medico che rivoluzionerà la medicina. La Sanità in Italia è spesso associata a casi eclatanti di insuccessi in cui qualcuno perde la vita per lacune nelle competenze o strutturali; parliamo di malasanità ed è un termine utilizzato troppo spesso sia perchè è un fenomeno diffuso, sia perchè è abusato anche quando è lontano dalla realtà dei fatti.

Torniamo alle eccellenze e soffermiamoci su Alessandro Gasbarrini, direttore di Chirurgia vertebrale all’ospedale Rizzoli di Bologna, reparto all’avanguardia nell’ortopedia, dove non si curano solo ossa rotte.

Alessandro Gasbarrini: l’intuizione

Un medico che, sulla certezza della medicina tradizionale, ha lavorato d’ingegno; un’intuizione che ha, poi, sviluppato con la sua équipe. Come per le componenti delle stazioni spaziali rivostruite in 3D, anche le vertebre potevano essere “riprodotte” nello stesso modo.

Sulla base di questa geniale idea, il dottor Gabarrini ha sviluppato una “strategia” per combattere i tumori alle ossa. Quando la neoplasia attacca la colonna vertebrale, per prima cosa rimuove le costole e le vertebre colpite. In seguito studia le ossa rimosse e poi crea una protesi in carbonio con l’ausilio di una stampante 3d che andrà a sostituire la parte “corrotta”. I costi dell’intervento sono esorbitanti, ma interamente sostenuti dal servizio sanitario nazionale.

Alessandro Gasbarrini detiene il primato mondiale in questo tipo di intervento chirurgico: ventidue operazioni, tutte riuscite.

In un servizio de Le Iene è stato ripreso durante un intervento di rimozione di un tumore molto aggressivo, che non consentiva, a chi ne era affetto, di stare seduto. L’équipe è ripresa per cinque lunghissime ore, mentre si destreggiano, con competenza, in una delle operazioni più innovative degli ultimi anni. Il tumore è stato totalmente asportato e la protesi impiantata con successo.

Le ambizioni del dottor Gasbarrini vanno oltre:

Vorrei ridare il dono di camminare a chi non lo può più fare. Vorrei risolvere la paraplegia.

Se non è un miracolo del progresso umano, di certo lo rasenta …

Must Read

Tutto pronto per il II Atto del Christmas Wine Fest a Taurasi

Eccoci giunti al secondo week-end di Dicembre che vede come protagonista il comune di Taurasi (Av). La...

118 per animali feriti, il Pronto Soccorso in Campania attivo già dal 2020

118 per gli animali feriti, finalmente in Campania il Pronto Soccorso per i nostri amici a 4 zampe; il rispetto per gli...

Allarme inquinamento da tecnologia a “breve durata”

Un allarme che riguarda il "fruttuoso" mondo della tecnologia; prodotti che per strategie di mercato, sembrano avere una breve scadenza.

Affitti per brevi periodi, il trend che è da primato italiano

Affitti per un breve periodo, un trend che in Italia sta spopolando, tanto da far guadagnare al nostro Paese il terzo posto...

“A Natale siamo tutti più buoni!” con l’albero delle difese “sociali”

"A Natale siamo tutti più buoni!" e se lo affermano le canzoni e gli spot in Tv possiamo crederci. Addobbiamo l'albero di...