MSC
HomeBeautyTintura per capelli: le varie tipologie e perché sceglierle

Tintura per capelli: le varie tipologie e perché sceglierle

Quali sono le diverse opzioni che ci si presentano nello scegliere la tinta più adatta per i capelli? Tutto dipende da quanto vogliamo osare.

Nel caso lo si voglia, si potrebbe cambiare il colore dei propri capelli in maniera radicale, ma allo stesso tempo è possibile anche scegliere soluzioni molto più delicate e graduali, che rinnovino il nostro look senza stravolgere la nostra personalità.

Ad esempio, se si prendono in considerazione i colpi di sole o il balayage, dobbiamo sapere che questi possono illuminare il proprio viso e al contempo anche risolvere alcuni problemi, come lo spessore o la leggerezza dei propri capelli. Attraverso la gradazione del colore, infatti, è possibile dare l’impressione di capelli più spessi oppure più leggeri.

Alcuni tipi di tinte

Un’altra possibilità che ci viene prospettata è la scelta di un colore capelli semipermanente, attraverso cui si può trovare una soluzione non definitiva, che, in caso non soddisfi, in poco tempo ci consentirà di riavere la nostra chioma al suo colore di origine.

Ogni trattamento di colorazione, inoltre, comporta benefici o svantaggi che è bene conoscere prima di prendere una decisione, che deve essere quanto più consapevole possibile. Per cui una domanda fondamentale riguarda le varie alterazioni e i cambiamenti di sensibilità che la tintura apporterà ai nostri capelli.

Quelle dette “permanente”, “tono su tono” o “senza ammoniaca”, si servono infatti di un processo chimico chiamato ossidazione, attraverso cui le squame dei capelli vengono letteralmente aperte ai fini della colorazione. Dando vita a un processo che altera la natura dei capelli, ma che permette anche di applicarvi un colore intenso e duraturo.

Nel caso invece delle tinture per capelli temporanee o vegetali si ha invece ben poco da temere. Queste tinture senza ossidazione, che coprono solamente la superficie dei capelli, non alterano in alcun modo le loro proprietà fondamentali, come lo stato o la pigmentazione, nonostante richiedano comunque una cura del tutto simile a quella dei capelli colorati. Queste diffondono infatti i pigmenti evitando di assorbire o anche di indebolire pericolosamente la fibra capillare.

 

Tinte per la tenuta del colore

Di conseguenza, al netto di tutte le valutazioni ciò che emerge è che la tintura permanente per i capelli, anche se più invasiva, è l’unica che permette di ottenere cambiamenti netti, modificando in maniera radicale il colore naturale, coprendo i capelli grigi nella loro totalità e garantendo un colore duraturo per diversi mesi.

Mentre invece la tintura per capelli tono su tono risulta meno aggressiva, grazie al suo basso potere di ossidazione, che si associa però a minori cambiamenti.

Qual è la tintura per capelli più delicata per capelli?

Le tinture per capelli senza ossidazione sono più delicate sui capelli perché non vanno ad alterarne la struttura o la pigmentazione. Rivestono semplicemente la superficie dei capelli o diffondono il pigmento senza assorbire o indebolire le fibre capillari.

Per tingere i capelli senza rovinarli, si può iniziare con una tintura temporanea: senza agenti ossidanti o ammoniaca, agisce sulla superficie del capello e si scioglie rapidamente senza creare effetti disomogenei.

Non altera il tuo colore naturale, ma consente di aggiungere luminosità temporanea o correggere le sfumature indesiderate.

Delicate sulla pelle, le tinture per capelli a base vegetale non contengono sostanze chimiche, solo polveri a base vegetale, e colorano i capelli esaltandone il colore originario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read