MSC
Home Beauty Primer: l'alleato per un makeup a regola d'arte

Primer: l’alleato per un makeup a regola d’arte

Il primer è una base da applicare prima del trucco o anche da sola per uniformare l’incarnato o per correggere delle discromie.

A differenza del correttore, non ha un potere coprente elevato, motivo per cui non può essere sostituito a questo prodotto.

Il primer trucco è ideale per donare alla pelle un aspetto più sano e più esteticamente gradevole. Ideale per correggere lucidità del viso, colorito spento, pori dilatati e favorire l’aderenza del trucco, questo cosmetico si rivela uno dei più versatili nel panorama del makeup.

Si applica sul viso dopo aver usato la crema idratante e prima di applicare la base.
Il prodotto è adatto a tutti i tipi di pelle, poiché oggi esistono primer con diverse funzioni che offrono benefici sia per la resa del make up sia per la pelle, creando una sorta di strato protettivo e impedendo ai prodotti di penetrare nei pori e causare problemi come l’acne.

Alcuni primer inoltre contengono ingredienti idratanti, anti-age, elasticizzanti il che li può rendere validi sostituti della crema viso.

Una caratteristica che rende il primer differente dal correttore, oltre al grado coprenza, è quella di agire più in profondità che per stratificazione.

Considerazione ovvia se si pensa che in genere il primer ha una consistenza meno densa e ricca di pigmento rispetto al correttore.

Il primer agisce sull’epidermide come un prodotto di trattamento e la sua azione sta a metà tra quella di una crema per il viso e un fondotinta dalle peculiari funzioni correttive.

Se si intende creare una base per il trucco a regola d’arte, non dimenticate quindi il primer, vero asso nella manica quando si ha intenzione di ottenere makeup elaborati, ma anche quando non si ha molto tempo a disposizione e si desidera comunque un incarnato dall’aspetto migliore.

Il primer può essere utilizzato anche da solo – in sostituzione del fondotinta – abbinato al correttore.

Solo con questi due prodotti è possibile ottenere grandi risultati.

I diversi tipi di primer

Esistono primer per tutti i tipi di pelle e anche per differenti parti del viso.

Viso: come abbiamo detto poco sopra, il primer facciale è il più comune, ed anche quello maggiormente usato anche per i benefici che può portare alla pelle del viso, agendo sulla chiusura dei pori, lasciando la superficie ben liscia e prolungando la durata del make up.

Occhi: aumenta l’intensità dei colori del trucco e aiuta il fissaggio dell’ombretto o dell’eyeliner.

Ciglia: è un prodotto creato per essere applicato prima del mascara in quanto idratante per le ciglia. Ci sono opzioni sul mercato inoltre che prolungano l’effetto del mascara e donano volume, mentre trattano le ciglia e le rendono più resistenti.

Labbra: utilizzato come base aiuta ad uniformare la superficie delle labbra e a mantenere il rossetto più a lungo.

Arrivato il momento di scegliere il vostro primer è importate optare per una consistenza che si adatti bene al tipo di pelle, o al beneficio specifico che si mira ad ottenere.

Alcuni primer viso possono essere miscelati anche a un fondotinta perfezionatore ad effetto satinato per ottenere una base leggera, con l’accortezza di creare delle miscele con texture compatibili fra di loro.

Il primer, così come ogni altro prodotto, deve essere evitato in caso di allergia ad alcuni componenti.

Celiaci, intolleranti al lattosio e ai frutti di mare, devono porre attenzione al prodotto scelto. Poiché sebbene queste allergie siano alimentari, in alcuni casi possono estendersi anche alla pelle.

Must Read

Mercato nero di organi, baratti di vite, di anime e denaro intriso di sangue

Il mercato nero degli organi è una realtà quasi taciuta, sotterranea, ma particolarmente diffusa; i donatori "involontari" sono spesso bambini.

E’ iniziata l’ora X, Conte al Senato che farà chiarezza sulla crisi di governo

Le 15 di questo pomeriggio segnano l'ora X; il presidente del Consiglio Conte è già al suo posto: il Senato. Quel Senato...

Paul Kaptein, lo scultore del legno, tra materia, vuoto e potenziale

Paul Kaptein è un artista che scolpisce nel legno un'idea complessa; esprime il vuoto ed il potenziale trasformativo nella materia.

Artista scolpisce la vita negli alberi morti, l’arte nella foresta

Un artista giapponese restituisce la vita ai tronchi di alberi oramai morti; diventano graziosi animali della foresta e spopolano sui social.

Ansia da prestazione: un nemico sotto le lenzuola da mettere alla porta

L'ansia da prestazione è la chiave emblematica per riconoscere l'insicurezza che la alimenta; è possibile affrontare la difficoltà e risolverla.