MSC
Home Arte e Cultura The Day After Tomorrow - L'alba del giorno dopo

The Day After Tomorrow – L’alba del giorno dopo

A cura della Dott.ssa Anna Carla Chiaro

Questa tempesta cambierà il volto del nostro pianeta […] A tempesta finita, saremo in una nuova era glaciale” (Jack) 


Una citazione a dir poco allucinante, che gela il sangue nelle vene ma che fa anche molto riflettere…“The Day After Tomorrow- L’alba del giorno dopo” é un gran film statunitense prodotto nel 2004 dal regista tedesco Roland Emmerich. Il genere ha l’abbreviazione denominata sci-fi, meglio conosciuto come genere fantascientifico, dove si mescola il brivido del catastrofico e l’angoscia dell’apocalittico. Riconosciuto come successo commerciale, il film divenne il sesto maggior incasso del 2004, con lodi al reparto effetti speciali.

Il tema centrale , posto in questione dal regista, é proprio quello sull’importanza della conservazione dell’ambiente naturale. Un argomento molto sensibile e vicino alla nostra realtà, una carta vincente che Emmerich ha saputo giocare, catturando l’attenzione di un pubblico vasto; ma mentre nella realtà il pericolo temuto é un surriscaldamento dell’atmosfera, nel film, al contrario, si prospetta un’imminente nuova era glaciale. 


Durante una campagna di ricerche sullo studio dei ghiacci antartici, il paleoclimatologo Jack Hall ( Dennis Quaid), insieme ai suoi colleghi Frank Harris (  Jay O. Sanders ) e Jason Evans ( Dash Mihok ), assiste al distacco di una porzione di banchisa dell’Antartide.  Alla conferenza delle Nazioni Unite sul surriscaldamento globale tenutosi a  Nuova Delhi in India, illustrerà un imminente pericolo di glaciazione anche se non sa con esattezza quando avverrà.  Jack si scontra con il vicepresidente degli Stati Uniti d’America che non crede a tutti ciò. Per fortuna, lo scozzese studioso del clima, Terry Rapson ( Ian Holm ), gli crede ed inizia a prendere provvedimenti. Nel frattempo Jack ha anche una sua vita privata: é sposato con la dott.ssa  chirurga Lucy Hall ( Sela Ward ) e hanno avuto un figlio di nome Sam (  Jake Gyllenhaal ). Sam partecipa ad un campionato di cultura tra scuole negli Stati Uniti e parte per New York da Washington dove abita.

Intanto nel mondo iniziano a succedere cose strane ed eventi molto preoccupanti: il professore Rapson nota un calo di temperatura di circa 13°C ed informa Jack della notizia, il quale annuncia una imminente glaciazione, ma ancora una volta non viene creduto.

A New York piogge torrenziali devastano la città e Manhattan viene allagata da un maremoto;  Sam con la sua amica Laura Chapman ( Emmy Rossum ) e altri suoi amici si rifugiano nella Biblioteca Pubblica di New York. Durante la fuga, Laura si ferisce una gamba. Los Angeles viene distrutta da una serie di tornado e in Scozia tre elicotteri si schiantano al suolo a causa di un brusco calo di temperatura che arriva a -101°C, facendo congelare il carburante nei motori. L’annuncio del presidente, che finalmente capisce la gravità della cosa, é di migrare verso il sud, in zone più calde, quindi verso il Messico. Sam riesce a mettersi in contatto con il padre, il quale raccomanda di chiudersi dentro e non uscire per nessuna ragione al mondo. Sam e Laura, diffondendo la notizia, si barricano nella biblioteca ed insieme ad altre poche persone, pensano di bruciare i libri per ricavarne calore. I due ragazzi si dichiarano il loro amore e si avvicinano sempre più. All’alba del giorno dopo Jack arriva a New York con il suo amico Jason e portano in salvo il figlio e altri pochi sopravvissuti,dirigendosi verso il Messico, inquadrando un mondo oramai ghiacciato…


Il film contiene 416 inquadrature con effetti speciali, che resero necessaria la partecipazione di ben nove case di produzione diverse. Nel 2005, non a caso, vinse il premio BAFTA per il film con migliori effetti speciali.


Il film fa anche un chiaro riferimento alla Bibbia, dove la biblioteca rappresenta l’arca di Noè e i superstiti alla catastrofe sono i “sopravvissuti” prescelti da Dio.

É come se la punizione divina presente nella Bibbia, nel film, fosse scaturita dalla natura contro gli errori dell’uomo commessi sulla Terra.Il film é suddiviso in tre macrosequenze: nella prima si avvista le prima minaccia naturale; la seconda mette in risalto la catastrofe che si scaraventa sul pianeta e sull’uomo; nella terza si articolano le vicende dei sopravvissuti. 

Il ritmo é serrato, la suspense non manca! Gli effetti speciali che colpiscono di più lo spettatore é vedere la Grande Mela sommersa di neve, Los Angeles devastata da una serie di tornado e la nave gigantesca che scorre per le vie di New York.

Per descrivere gli effetti devastanti, il regista utilizza delle inquadrature panoramiche, mentre per i personaggi sono quasi sempre utilizzati primi piani piani americani ( mezzo busto ). I movimenti della macchina da presa sono veloci e repentini nelle scene di maggiore suspense e catastrofiche, lente nelle scene sentimentali. 

Questo é un chiaro invito allo spettatore di salvaguardare il Mondo dove vive e di prendersi cura della natura che ci ospita da milioni di anni! 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Coronavirus, Letta “Su riaperture decisione unanime”

ROMA (ITALPRESS) – “Quelle di oggi sono state decisioni prese unanimemente. Sono decisioni importanti che danno fiducia al Paese”. Lo dice il segretario del...

Moda: è un omaggio a Prato la nuova collezione di Eleonora Lastrucci

È un omaggio all'arte e alla preziosità della sua città, Prato, fonte di ispirazione per la Collezione "Un ballo in foglia d'oro". Nasce...
video

Covid, Letta “Decisione unanime dà fiducia al Paese”

"Quelle di oggi sono state decisioni prese unanimemente. Sono scelte importanti che danno fiducia al Paese". Lo dice il segretario del PD Enrico...
video

Covid, Tajani “Con Draghi incontro positivo”

"Abbiamo confermato la nostra posizione assolutamente favorevole alle decisioni per quanto riguarda le riaperture, ma e' giusto che si torni, la' dove si...

Recovery, Tajani “Giusto mantenere il tetto del 40% per il Sud”

ROMA (ITALPRESS) – “Abbiamo detto al presidente Draghi di essere favorevoli al mantenimento del tetto del 40% del Pnrr dedicato al Sud”. Così il...
video

SARS-CoV-2, dal Cnr nuovo metodo di tipizzazione dei genomi

Un team dell’Istituto di biomembrane ha effettuato uno studio comparativo su oltre 180.000 genomi di SARS-CoV-2 sequenziati in tutto il mondo. sat/trg
video

Vaccino, Zingaretti “Andiamo avanti per età”

“È un problema etico e morale della campagna vaccinale mettere in sicurezza innanzitutto chi rischia la vita se prende il Covid":...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

La rinascita dei borghi tra storia, cultura e design

A cura dell'Arch. Marco Minichiello - Il crescente mercato del turismo sostenibile deve e può essere il valore aggiunto, la spinta...