MSC
Home Arte e Cultura La leggenda della Campanella di S. Michele, ad ogni tintinnio un desiderio

La leggenda della Campanella di S. Michele, ad ogni tintinnio un desiderio

Una leggenda che impreziosisce un ciondolo noto come la “Campanella di Capri”; un portafortuna che unisce estetica e spessore emotivo.

Si narra di un pastorello indigente, orfano di padre. Lui e la sua pecorella vivevano sull’isola di Capri, ma un giorno, verso l’imbrunire, perse la sua unica, preziosa amica.

Tese l’orecchio nella speranza di udire un segnale e gli parve di distinguere il tintinnio di una campanella.

L’eco della leggenda

Campanella di S.Michele

Seguì il suono alla ricerca della sua amata pecorella fino a raggiungere un burrone. D’improvviso fu colpito da un bagliore al centro del quale apparve San Michele sul suo cavallo bianco.

Udì una voce rassicurante che gli disse:

Bimbo mio prendi la mia campanella e segui sempre il suo suono, essa ti salverà da ogni pericolo

Il Santo si sfilò il ciondolo dal collo e lo donò al pastorello.

Quell’incontro inatteso mutò, per sempre, la vita del bambino e della sua famiglia.

Dopo aver ritrovato la pecorella, corse da sua madre per mostrarle la campanella che, da allora in poi, esaudì ogni suo desiderio terreno.

Una leggenda che riscalda i cuori

Sul luogo dell’apparizione del Santo fu eretta una meravgliosa villa per volontà del medico svedese Axel Munthe.

La campanella di Capri è, da allora, simbolo di fortuna e felicità da donare alle persone speciali.

Con essa si augura alla persona amata che ogni suo desiderio sia esaudito e annunciato dal suo tintinnio.

Una campanella che gira il mondo

In prossimità della conclusione della Seconda Guerra Mondiale, l’isola di Capri donò al Presidente americano Roosevelt una campana in bronzo per celebrarne la vittoria.

Un augurio tuttora custodito nel museo newyorkese dedicato a lui. New York.

Tin Tin, un desiderio è dietro la vostra porta. Lasciate che la fortuna vi raggiunga; basterà una pozione che ognuno può preparare con:

  • Un mestolo di ottimismo;
  • Una noce di amor proprio;
  • 2 pizzichi di gioia di vivere;
  • una spolverata di buonumore.

Mescolate con cura e sorridete ai grumi; ognuno di loro avrà il gradito compito di sorprendervi.

Must Read

Lampone: uno degli alimenti più ricchi di nutrienti

I lamponi sono piccoli frutti di bosco dal colore rosso rubino e dal sapore dolce con una nota aspra, che apportano...

FROZEN YOGURT PESCHE E ALBICOCCHE – Ricetta

Un dolce buono, fresco e semplice da realizzare. Ingredienti  3 pesche 300 g di albicocche 500 g...

Cadere nel sonno: lo spasmo ipnico che non riusciamo a spiegare

Avere la sensazione di cadere mentre si sta dormendo? Sicuramente almeno una volta sarà capitato a tutti. Ma quali sono i motivi...

Si dà il via alla politica “no-smoke” sulle spiagge italiane

Dilaga la politica del "no-smoke" sulle spiagge italiane. Sulla scia di Porto Torres e di Stintino, numerose località aderiscono. Lo stop non...

Olimpiadi invernali 2026 in Italia: Milano e Cortina hanno vinto

a cura di Luigi Mastronunzio. Con 47 voti favorevoli contro i 34 della Svezia, l’Italia si è aggiudicata le olimpiadi invernali 2026...