MSC
Home Arte e Cultura Vittorio De Sica, 47 anni dalla scomparsa del "Maresciallo"

Vittorio De Sica, 47 anni dalla scomparsa del “Maresciallo”

47 anni fa il mondo del cinema piangeva Vittorio De Sica. Regista e attore cresce in una modesta famiglia in Ciociaria, a metà strada tra le due città della sua vita: Napoli e Roma. Debutta in teatro a sedici anni alternando lavori vari per mantenere la famiglia.

Nel 1926 l’esordio nel cinema, dove recita e si afferma nelle parti del conquistatore galante. Di questi anni sono i film “Gli uomini che mascalzoni!” (1932) e “Grandi Magazzini” (1939). Subito dopo nasce la prima figlia Emy. L’esordio alla regia è del 1940 con ‘Rose scarlatte’, di cui è anche protagonista. Il film della svolta della sua carriera, che segna l’inizio della feconda collaborazione con lo sceneggiatore Cesare Zavattini, è ‘I bambini ci guardano’ (1943), la storia di una famiglia divisa vista dall’occhio di un bambino sballottato tra genitori e parenti.

Quando negli anni Quaranta decise di mettersi dietro la cinepresa, non ci fu storia. Nel 1946 e nel 1948 sfornò i primi due di una lunga serie di capolavori, rispettivamente Sciuscià e Ladri di biciclette, premiati entrambi con l’Oscar come “miglior film straniero”. Nel 1960 fece entrare Sophia Loren nel mito dei grandi di Hollywood con La Ciociara; che oltre all’Oscar come “migliore attrice protagonista” portò a casa i riconoscimenti più prestigiosi, dalla Palma d’oro a Cannes al David di Donatello.

Uomo passionale e buono si è sempre amorevolmente dedicato ai suoi figli cercando di dividersi in modo equo fra le sue due famiglie. “D’accordo le due consorti, non passava anno che a Natale non facesse due cenoni e due brindisi di Capodanno per non far mancare ai figli la presenza del padre.”

Ma Vittorio ha avuto anche un altro grande amore che gli ha reso la vita molto complicata: quello per il gioco d’azzardo. A causa delle ingenti somme perse nei casinò era costretto a lavorare a ritmi serratissimi.

De Sica vince altri due Oscar con ‘Ieri, oggi, domani’ (1963) e con ‘Il giardino dei Finzi Contini’ (1970). Separato dalla prima moglie, il regista ottenuta la cittadinanza francese, sposa nel 1968 l’attrice spagnola Maria Mercader dalla quale aveva già avuto i figli Manuel (compositore) e Christian (attore e regista).

Vittorio De Sica morì a 73 anni in seguito a un intervento chirurgico per curare un tumore ai polmoni di cui soffriva, all’ospedale di Neuilly-sur-Seine, presso Parigi; nello stesso anno, Ettore Scola gli dedicò il suo capolavoro C’eravamo tanto amati. Come ha ricordato suo figlio Christian durante un’intervista a Le invasioni barbaricheVittorio De Sica era comunista; questo fatto, unito ovviamente alle sopraccitate vicende matrimoniali, gli impedì di ricevere un funerale particolarmente fastoso. Per Carlo Lizzani era in realtà «un tranquillo conservatore».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Mourinho “Col Toro sarà dura, serve qualità offensiva”

ROMA (ITALPRESS) – “Mi aspetto una partita difficile. Il Torino difende bene con un suo stile, concede poco, è una squadra dura da affrontare....

Covid, 12.877 nuovi casi e 90 decessi in 24 ore

ROMA (ITALPRESS) – Sono 12.877 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (13.686 il 26 novembre) a fronte di 557.180 tamponi effettuati su un...

Fico “I divari sociali minano il senso di comunità”

“L’impegno primario per le istituzioni deve essere quello di adoperarsi per superare, in coerenza con il dettato della nostra Costituzione, divari inaccettabili...

La Sampdoria vince 3-1 in rimonta sul Verona

La Sampdoria batte 3-1 in rimonta il Verona e conquista tre punti importanti per la classifica e per il morale. A Marassi...
video

Fs, Cantamessa “Riprende vita la linea ferroviaria delle Langhe”

"In Piemonte abbiamo centinaia di chilometri di ferrovie abbandonate con una decisione frettolosa, che non ci trovava d'accordo. Ecco perché...

Super Green Pass, via libera dal Cdm dal 6 dicembre

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al decreto che rafforza le misure anti Covid con il cosiddetto Super Green...

Abruzzo, Marsilio “Nella spesa fondi europei ci sfiliamo la maglia nera”

La spesa dei fondi europei 2014-2020 in Abruzzo compie un notevole balzo in avanti; si attesta, rispetto alla spesa certificata nel...

Cosenza, bambino di 3 anni colpito all’addome perché “nero”

A Cosenza, bambino di tre anni che passeggia per strada; si avvicina ad un passeggino e viene allontanato con un calcio nell'addome.

TV: arriva “Matrimoni impossibili“, il nuovo format su chi si promette eterno amore

Domenica 9 agosto ore 9.50 e il 16 agosto alla stessa ora, su Real Time, canale 31 del digitale terrestre, andranno in onda le prime puntate...