MSC
Home Arte e Cultura Il 15 giugno riaprono cinema e teatri. Ecco le regole da seguire

Il 15 giugno riaprono cinema e teatri. Ecco le regole da seguire

A cura di Elena Di Feo

Da giugno si ritorna al cinema. Come ci si comporta?
Dal 15 giugno, dopo un lungo periodo di stasi riaprono i cinema.
I criteri per quanto riguarda l’apertura delle sale sono molto severi.

Il DPCM regola il divieto di consumare cibo e bevande nelle sale. É imposto l’obbligo della misurazione della temperatura all’ingresso a tutti i clienti. All’interno delle sale i posti a sedere saranno preassegnati e distanziati.

Come prima cosa da fare obbligatoriamente è la misurazione della temperatura che non deve essere superiore di 37,5°. Nel caso la temperatura sia superiore al dato indicato, l’accesso alla persona in questione sarà vietato.

Nella sala la mascherina andrà sempre indossata. Tutti dovranno esserne muniti: spettatori, lavoratori, artisti.
I locali dovranno essere igienizzati sempre.

Gli esercenti devono dare la garanzia della periodica pulizia ed igienizzazione degli ambienti chiusi, dei servizi igienici e di qualsiasi luogo che interessa l’evento.

Anche tra i diversi spettacoli, nonostante svolti nella stessa giornata andrà assicurata la giusta aereazione naturale con ricambio d’aria.
All’ingresso degli ambienti e nei pressi di dispositivi touch e di sistemi di pagamento come bancomat devono esserci sistemi per la disinfezione delle mani.

Sono favoriti i pagamenti con carte e sfavoriti quelli con il denaro in contati. E’ infatti incentivata la vendita dei biglietti in maniera telematica, anche per evitare lunghe code agli ingressi e assembramenti.

All’interno delle sale va garantito il distanziamento sociale. Deve essere utilizzata una segnaletica per far rispettare la distanza di almeno un metro.
E’ obbligatoria una regolamentazione di accesso ai servizi igienici, anche qui è ovviamente prevista la distanza consona.
All’interno delle sale è vietato consumare cibo e bere bevande.

Cinema

Le regole per andare a cinema

Il DPCM del 18 Maggio esorta inoltre le sale ad effettuare, magari anche tramite video, comunicazioni sulla prevenzione del rischio da seguire nei luoghi dove si svolge lo spettacolo.
L’allegato 9 del DPCM approfondisce la questione in modo specifico e la riassume in 13 punti sulla regolamentazione delle sale cinematografiche, teatrali e anche per gli spettacoli dal vivo.

Riportiamo di seguito il testo originale dell’allegato.

  1. Mantenimento del distanziamento interpersonale, anche tra gli
    artisti.
  2. Misurazione della temperatura corporea agli spettatori, agli
    artisti, alle maestranze e a ogni altro lavoratore nel luogo dove si
    tiene lo spettacolo, impedendo l’accesso in caso di temperatura >
    37,5 °C.
  3. Utilizzo obbligatorio di mascherine anche di comunita’ per gli
    spettatori.
  4. Utilizzo di idonei dispositivi di protezione individuale da
    parte dei lavoratori che operano in spazi condivisi e/o a contatto
    con il pubblico.
  5. Garanzia di adeguata periodica pulizia e igienizzazione degli
    ambienti chiusi e dei servizi igienici di tutti i luoghi interessati
    dall’evento, anche tra i diversi spettacoli svolti nella medesima
    giornata.
  6. Adeguata aereazione naturale e ricambio d’aria e rispetto delle
    raccomandazioni concernenti sistemi di ventilazione e di
    condizionamento.
  7. Ampia disponibilita’ e accessibilita’ a sistemi per la
    disinfezione delle mani. In particolare, detti sistemi devono essere
    disponibili accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento.
  8. Divieto del consumo di cibo e bevande e della vendita al
    dettaglio di bevande e generi alimentari in occasione degli eventi e
    durante lo svolgimento degli spettacoli.
  9. Utilizzo della segnaletica per far rispettare la distanza fisica
    di almeno 1 metro anche presso le biglietterie e gli sportelli
    informativi, nonche’ all’esterno dei luoghi dove si svolgono gli
    spettacoli.
  10. Regolamentazione dell’utilizzo dei servizi igienici in maniera
    tale da prevedere sempre il distanziamento sociale nell’accesso.
  11. Limitazione dell’utilizzo di pagamenti in contanti, ove
    possibile.
  12. Vendita dei biglietti e controllo dell’accesso, ove possibile,
    con modalita’ telematiche, anche al fine di evitare aggregazioni
    presso le biglietterie e gli spazi di accesso alle strutture.
  13. Comunicazione agli utenti, anche tramite l’utilizzo di video,
    delle misure di sicurezza e di prevenzione del rischio da seguire nei
    luoghi dove si svolge lo spettacolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Must Read

Si riparte dalla Coppa italia, la Serie A dai 4 recuperi il 20-21/6

MILANO (ITALPRESS) – Prima la Coppa Italia, poi nel weekend tra il 20 e il 21 giugno i quattro recuperi della sesta giornata di...

BolognaFiere, approvato il progetto di bilancio 2019

BOLOGNA (ITALPRESS) – Il Cda di BolognaFiere ha approvato il progetto di bilancio 2019, che sarà posto alla approvazione della prossima assemblea dei soci....

Ai-Score, l’intelligenza artificiale per calcolare il rischio Covid-19

MILANO (ITALPRESS) – Una piattaforma di apprendimento autonomo in grado di calcolare per ogni individuo – sulla base di una serie di...

Secondi piatti veloci e sfiziosi, ecco le ricette

Proponiamo tre secondi piatti buonissimi. Stylise ha scelto tre ricette da preparare in pochissimo tempo e con ingredienti facili.

Coronavirus, Iss “In Italia al momento nessuna situazione critica”

ROMA (ITALPRESS) – Al momento in Italia non vengono riportate situazioni critiche relative all’epidemia di Covid-19 (dati Iss). E’ questo in sintesi...