MSC
Home Arte e Cultura Avellino e la Pop Art: Andy Warhol fino al 6 maggio

Avellino e la Pop Art: Andy Warhol fino al 6 maggio

Andy Warhol è ritenuto all’unisono il padre della Pop Art. Egli è annoverato tra le più influenti figure del panorama artistico dell’intero ‘900. Una mostra per celebrare i 91 anni dalla nascita ci sarà ad Avellino.

Il suo contributo non si è limitato unicamente alla pittura, esprimendosi in maniera trasversale anche attraverso il cinema, la scultura, la pubblicità, la fotografia e la scrittura.

“La cosa migliore di una fotografia è che non cambia mai, anche quando le persone in essa lo fanno” A.W.


La Mostra

L’AXRT Contemporary Gallery dal 6 Aprile fino al 6 Maggio, ospiterà la mostra di Andy Warhol, organizzata in collaborazione con la galleria d’arte milanese “Deodoto”.


L’AXRT Contemporary Gallery è ubicata in Via Mancini al civico 19 ed è aperta al pubblico gratuitamente dal martedì al venerdì dalle 17:00 alle 20:00, mentre sabato e domenica dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 18:00 alle 20:30.

Un po’ di Andy

La sua grandezza sta nell’aver compresso con largo anticipo il potere dei nuovi media e delle immagini. Ne era sinceramente affascinato e li usò sempre per guardare al futuro, mai per rivedere il passato.

Ha vissuto a New York lavorando come grafico pubblicitario per rinomate riviste quali “Vogue”, “Harper’s Bazar”, “Glamour”. Fa anche il vetrinista e realizza le sue prime pubblicità per il calzaturificio I. Miller.
Nel 1952 tiene la prima mostra personale alla Hugo Gallery di New York. Nel 1956 espone alcuni disegni alla Bodley Gallery e presenta le sue Golden Shoes in Madison Avenue.

Negli anni ’60 Warhol comincia a realizzare i primi dipinti che si rifanno a fumetti e immagini pubblicitarie. Nei suoi lavori compaiono Dick Tracy, Popeye, Superman e le prime bottiglie di Coca Cola.

Il suo estro sposta l’attenzione alla riproduzione delle icone simbolo del suo tempo, comprese le lattine di zuppa. Tratta anche temi carichi di tensione, come gli incidenti automobilistici e la sedia elettrica. Dal suo stile “neutro” e “quotidiano” prende il via la cosiddetta Pop-art.

La Pop art è amare le cose” A.W.

Fonda la “Factory”, che può essere considerata una sorta di officina di lavoro collettivo ed inizia rapporti di lavoro con Leo Castelli.

Nel 1963 inizia a dedicarsi al cinema e produce due lungometraggi: “Sleep” ed “Empire” (1964). Nel 1964 espone alla Galerie Sonnabend di Parigi e da Leo Castelli a New York. Per il Padiglione Americano alla Fiera mondiale di New York realizza i Thirteen Most Wanted Men. L’anno successivo espone all’Institute of Contemporary Art di Philadelphia.

Si lega al gruppo rock dei Velvet Underground (di Lou Reed), di cui finanzia il primo disco e crea la nota copertina del disco, una semplice banana gialla su sfondo bianco.

Dopo il tentato omicidio ad opera di Valerie Solanas che cercò di colpire l’artista e il suo compagno tre giorni prima dell’omicidio di Bob Kennedy espone al Moderna Museet di Stoccolma.
Nel 1980 diventa produttore della Andy Warhol’s TV. In seguito espone al Cleveland Museum of Natural History e gli viene commissionato un poster commemorativo per il centenario del Ponte di Brooklyn.

Continua la sua carriera dedicandosi ai ritratti e a rivisitare alcune opere più rinomate come “L’ultima cena” finché non viene a mancare a causa di un’operazione andata a male.

« La vita è troppo breve per prendersela per uno stupido errore. » A.W.

Must Read

I copriletto che trasformano i sogni dei vostri bimbi in realtà

Quando un bambino va a dormire sogna di essere un astronauta, un supereroe o una ballerina. Niente è impossibile nel sogno ma...

La casa in legno, da Leonardo da Vinci ai nostri Dì..

A cura dell'Arch. Marco Minichiello - Correva l'anno 1494 quando Leonardo da Vinci  progettò una casa mobile per il parco della duchessa...

Ad ogni sposa la sua acconciatura: tutte le tendenze del 2019

Lunghi, corti, raccolti o sciolti poco importa: l’acconciatura scelta nel giorno del matrimonio deve rappresentare la personalità della sposa.  Le acconciature...

Rinviata la vendita del Samsung Galaxy Fold: ecco i problemi del telefono che si piega

Doveva essere l'anno dell'assoluta novità nel campo della telefonia. Il Samsung Galaxy Fold, il telefono cellulare di nuova generazione che ha la...

Winnie the Pooh, zone d’ombra oltre i colori pastello

Ogni zona di luce accecante teme le tenebre. Il candore dai colori pastello di Winnie-the-Pooh  è tratteggiato da cornici di dolore che...